La Storia del Locale

Lo stabile al numero 178 di Via Roma già ad inizio Novecento ospitava un’osteria, che dopo la guerra del ’15-’18 fu intitolata, dall’allora proprietario sig. Mattiauda, reduce della Grande Guerra, “Osteria della Pace”.

Il locale rimase aperto, seppur sotto gestioni diverse, fino agli anni Cinquanta. Al medesimo indirizzo, alla fine degli anni Ottanta nacque il ristorante “Il Portichetto”, su iniziativa della famiglia Acchiardi – Bertone, che subito improntò la conduzione dell’esercizio ai criteri di un’eleganza contenuta e raffinata, e di una cucina locale di qualità.
Ai fornelli già allora l’attuale chef Eugenio Manzone.

Nel 2000 il testimone passò alla famiglia Bruno, che con professionalità e passione contribuì per nove anni all’ulteriore crescita del ristorante.

In breve tempo, sotto la sua regia, Il Portichetto divenne uno dei migliori indirizzi del Cuneese, distinguendosi, tra il resto, anche per l’opera di ricerca e di valorizzazione dei prodotti del territorio e delle antiche ricette tradizionali della zona.

Nel marzo del 2009 ebbe inizio, infine, l’attuale gestione, che vede protagonisti lo chef Eugenio Manzone ed il responsabile di sala Ivo Giordano.